Cerca
Close this search box.

I Panificatori Piacentini di Assipan omaggiano il Tour de France con una Torre Eiffel di pane

Una riproduzione della Tour Eiffel di pane per rendere omaggio alla gara ciclistica più importante al mondo che, per la sua terza tappa, partirà proprio da Piacenza.

Per la prima volta nella sua storia, il Tour de France, la più importante corsa ciclistica a livello mondiale e uno degli eventi sportivi più seguiti al mondo, partirà dall’Italia. Si partirà ufficialmente il 29 giugno da Firenze e la prima tappa terminerà a Rimini dopo 206 km. La grande partenza sarà dunque tutta italiana e dalla Toscana si passerà per l’Emilia-Romagna e infine il Piemonte, prima di scollinare in Francia.

Tante le iniziative nelle varie città che saranno toccate dal Tour de France, una su tutte, quella messa in scena dall’Associazione Panificatori di Piacenza, città scelta per la partenza della terza tappa lunedì 1 luglio 2024, quella che giugnerà a Torino per poi lasciare definitivamente il nostro Paese.

I Panificatori Piacentini, in collaborazione con il Comune di Piacenza, con Confcommercio Imprese per l’Italia, Assipan, Associazione Italiana Panificatori, punto di riferimento per le realtà del settore della panificazione e dei prodotti affini, e Lesaffre Italia, azienda di riferimento nella produzione e commercializzazione di lievito fresco, lievito madre e ingredienti per la panificazione artigianale, industriale e domestica, hanno allestito, in Piazza dei Mercanti, una spettacolare Tour Eiffel composta di pane.

La Tour Eiffel di pane è alta ben 6 metri e ha un diametro di 3 metri. Si tratta di un grande omaggio al ciclismo, ma anche all’Arte Bianca. «Dopo la partenza del Tour, la torre resterà posizionata in città, in un quartiere o una rotonda, in base alle direttive che ci verranno fornite dal Comune di Piacenza. Si tratta di un modo per di dare visibilità non solo ai panificatori piacentini ma a tutti i panificatori d’Italia», racconta Alberto Sala, presidente dell’Associazione Panificatori di Piacenza. Per l’occasione, l’Associazione farà anche una raccolta benefica per una onlus locale.

Leggi anche

La Repubblica

“I nostri risparmi stanno finendo” l’allarme dei fornai tra i rincari di bollette e farine.