Cerca
Close this search box.

In Veneto il pane più tradizionale. In Puglia il più innovativo.

Il 3 marzo 2024 si sono assegnati i premi a Massa Carrara del Campionato Italiano di Panificazione: 21 maestri dell’arte bianca provenienti da tutta Italia, hanno gareggiato in 4 diverse categorie: pane tradizionale, pane innovativo, dolce da forno e pane artistico.

È Michele Vetrano, chef panificatore di Chioggia (Ve), a vincere il Campionato Italiano della Panificazione. Il pane vincitore è stato realizzato esclusivamente con Lievito Madre Licoli, quindi con lievito naturale con un elevato tasso di idratazione, e farina di tipo 1 con semola. Il mix di ingredienti e la sapiente lavorazione hanno conquistato il palato dei giudici e il primo posto del podio.

Su podio per la categoria pane innovativo è troviamo Maicol Rizzo, giovane panificatore leccese, che ha realizzato un pane con gli stessi ingredienti che compongono la parmigiana di melanzane, raggiungendo un equilibrio di sapori impeccabile al palato.

Da Lecce a Cosenza per il Miglior Dolce da Forno, che va a Salvatore Pignataro, titolare dell’omonima pasticceria artigianale di Santa Maria del Cedro. Lo chef si è aggiudicato il primo posto e l’ambita coppa con una crostata al cedro e pan di Spagna, perfettamente bilanciata negli ingredienti e dalla cottura ineccepibile.

Il premio all’originalità con la categoria Pane Artistico va ad Alessandro Niccoló Nesi, bakery chef di Prato, che ha conquistato l’oro con un’opera d’arte armoniosa, sviluppata in altezza e che rappresenta la fiaba orientale “Le mille e una notte”.

Il pane si conferma sempre più un prodotto di tendenza, sia per i suoi livelli di consumo che nella sua diversificazione nell’offerta, da parte dei panificatori con pizze, focacce, sostitutivi del pane e dolci di qualità: i panifici diventano quindi luoghi di consumo, di incontro e convivialità.

I consumatori ricercano sempre più gusto e qualità; ricercando prodotti con grani antichi, farine poco raffinate o integrali, con semi, fibre e a basso contenuto glicemico, preparati con lunghe lievitazioni e modalità ecosostenibili. 

Infine, discorso a parte ma non meno importante è quello di associare il pane al design: le designer bakery hanno l’obiettivo di creare degli spazi in grado di soddisfare non solo il palato dei clienti, ma anche i loro occhi.

Leggi anche

La Repubblica

“I nostri risparmi stanno finendo” l’allarme dei fornai tra i rincari di bollette e farine.

La Nazione

La manifestazione di protesta di panificatori e pasticceri. “Caro governo, nei forni spenti non si