Cerca
Close this search box.

PANIFICAZIONE, ADEGUAMENTI RETRIBUTIVI DAL PRIMO FEBBRAIO

In attesa del rinnovo del Ccnl, Assipan e le altre organizzazioni datoriali, dopo un confronto con i sindacati, hanno deciso di erogare un anticipo sui futuri aumenti salariali. 

Il 13 gennaio 2023 Assipan ha sottoscritto, assistita da Confcommercio, il rinnovo del CCNL per il personale dipendente da aziende di panificazione anche per attività collaterali e complementari, nonché da negozi di vendita al minuto di pane, generi alimentari e vari con le organizzazioni sindacali Fai Cisl, Flai Cgil e Uila Uil. Nell’accordo, le parti hanno operato un “riallineamento” dei principali trattamenti economici e normativi a quelli già riconosciuti nel settore sia dalla Federazione Fippa che da Assopanificatori Fiesa Confesercenti.

Si precisa inoltre che il nuovo contratto sottoscritto da Assipan Confcommercio è indicato con codice CNEL E023, codice unico valevole anche per l’UNIEMENS (vedi dettaglio in pdf). Il contratto Fippa – Assopanificatori Fiesa Confesercenti è scaduto il 31 dicembre 2022 mentre la scadenza del nostro CCNL è stata prevista al 31 gennaio 2023. Il Tavolo Unico Negoziale è stato riavviato nel secondo semestre del 2023 e per quanto riguarda le parti datoriali, sono presenti Assipan Confcommercio e Assopanificatori Fiesa Confesercenti.

Il 28 gennaio 2024, dopo un confronto con le organizzazioni sindacali, visto il lungo tempo trascorso dalla scadenza del contratto collettivo e tenendo conto dell’inflazione del 2023 e dell’inizio del 2024, è stato deciso di erogare, a partire dal 1° febbraio 2024, un anticipo determinato dalle parti come “assorbibile” con i futuri aumenti, pari ad euro 35 riferiti al livello A2 del protocollo artigiano ed euro 56 per il livello 3B del protocollo industria.

Panifici artigiani

Livello Retribuzione dal 1° febbraio 2024
 A 1 S€ 1.916,07
A 1€ 1.749,86
A 2€ 1.599,66
A 3€ 1.439,30
A 4€ 1.333,06
B1 € 1.880,18
B 2€ 1.429,83
B 3 S€ 1.367,22
B 3€ 1.326,27
B 4€ 1.235,28

Panifici industriali

LivelloRetribuzione dal 1° febbraio 2024
€ 2.173,61
€ 2.042,98
3° A€ 1.921,22
3° B€ 1.822,31
€ 1.616,66
€ 1.494,88
€ 1.338,48

Leggi anche

La Repubblica

“I nostri risparmi stanno finendo” l’allarme dei fornai tra i rincari di bollette e farine.